Misteri Scienza

Antartico, preoccupazione per gli scienziati che scoprono un misterioso “Enorme Foro” nel ghiaccio!!

Nuovissime prove sono emerse nel ghiaccio dell’Antartico dove si è formato un foro enorme e gli scienziati non sanno spiegare il motivo. Il fisico atmosferico Kent Moore, professore all’Università di Toronto, ammette che il foro misterioso “è abbastanza notevole”, e aggiunge che “sembra come se qualcuno o qualcosa abbia perforato lo strato di ghiaccio”.

Questa non è la prima volta che si è formato un foro nel ghiaccio antartico. Quando tali fori si  creano in aree dove l’acqua marina libera dai ghiacci e circondata dalla banchisa e sono conosciute come polinia.

osservazione mappa satellitare del foro enorme aperto sui ghiacci antartici- scienziati temono un grave disastro globale con impatto negativo sugli oceani e sulle riserve alimentari

Disastro Antartico per l’Apocalisse?

Il fisico Kent Moore ha spiegato che si formano nelle regioni costiere dell’Antartide questi fori enormi. “Ciò che è strano in questo caso particolare, tuttavia, è che questa polinia è “molto profonda nel pacchetto di ghiaccio” che si trova in questa zona”, ha dichiarato Moore. Dal momento che questo non è mai accaduto prima, sta diventando chiaro che deve essersi formato attraverso altri processi che non sono ancora stati compresi. Tuttavia, gli scienziati erano riluttanti a essere più specifici sulle spiegazioni relativa alla creazione del foro enorme.

Moore aggiunge: “Ci sono centinaia di chilometri dal bordo del ghiaccio, se non avessimo avuto l’opportunità tramite un satellite di vedere questa zona, non sapremmo mai della sua esistenza”.

Il foro misura 80.000 k ㎡ , grande come la Sud Carolina (USA) e non è mai stato segnalato e non studiate, neanche quando si stava formando. All’epoca, gli strumenti di osservazione degli scienziati non erano così sofisticati, quindi quei buchi rimasero in gran parte non studiati.  “Stiamo cercando di comprendere come si sia creato il foro, dato che è il secondo anno di seguito che osserviamo la zona, ma dopo 40 anni il ghiaccio non ha mai mostrato questo sinkhole” ha detto Moore.

“Il foro gigante si è aperto intorno al 9 settembre 2017 e stiamo ancora cercando di capire cosa sta succedendo”. Alla domanda se questo potrebbe essere dovuto al cambiamento climatico, Moore ha detto che è “ancora prematuro stabilire se sia dovuto a questi cambiamenti drastici del clima”. Gli scienziati possono tuttavia dire con certezza che la polinia avrà un impatto più ampio sugli oceani. “Una volta che il ghiaccio marino si scioglie,si avrò questo enorme contrasto di temperatura tra l’oceano e l’atmosfera”, ha spiegato Moore.

l’area dell’enorme buco sui ghiacci antartici sorvolata da un aereo americano

Particolarmente preoccupante è che questi fori non si possono fissare nel prossimo inverno, in quanto l’acqua più densa e più fredda si affonda sul fondo dell’oceano, mentre l’acqua più calda sale in superficie, “che può mantenere la polinia aperta una volta che inizia”, ​​ha detto lo scienziato che si dice molto preoccupato.

Alcuni temono anche che la riserva alimentare mondiale potrebbe essere a rischio se questo fenomeno continuerà a propagarsi. Questo sinkhole potrebbe potenzialmente mettere in pericolo l’ultima speranza dell’umanità se si verifica qualcosa di catastrofico.

A cura della Redazione Segnidalcielo

IN EVIDENZA