Scienza

Gli scienziati avvertono che è iniziata una nuova era glaciale

Quando “The Day of Tomorrow” di Roland Emmerich è stato presentato per la prima volta nel 2004, il film ha suscitato scalpore nella società e nella comunità scientifica. Il suo elaborato montaggio di un enorme tsunami nella città di New York, tornado seriali a Los Angeles e un’era glaciale in Europa allarmarono gli spettatori e fecero arrabbiare gli scienziati, dato che tutti questi fenomeni avvenivano a un ritmo impossibile. Tuttavia, il cambiamento climatico è già una realtà al di là della finzione di Hollywood. Quindi possiamo dire che Emmerich, oltre ad essere un regista riconosciuto, è diventato anche un visionario.

Fondamentalmente, il film sembrava esagerare su ciò che potrebbe accadere nell’emisfero settentrionale se una corrente vitale nella circolazione dell’Atlantico meridionale crollasse a causa del riscaldamento globale. E sembra che qualcosa di simile potrebbe accadere, dal momento che un’anomala corrente glaciale senza precedenti sta influenzando la vita di milioni di americani e si ritiene che potrebbe avanzare in Europa.

Temperature in picchiata negli Stati Uniti

Le temperature nel Nord Midwest degli Stati Uniti sono scese di 28 gradi Celsius al di sotto della norma questa settimana, raggiungendo temperature di 35 gradi sotto lo zero. E se aggiungiamo raffiche di vento a questo, la sensazione termica è di -51 gradi Celsius.

E questo è serio perché il Servizio Meteorologico Nazionale mette in guardia sulle condizioni brutali che mettono in pericolo la vita. A Chicago devono scaldare le strade con il fuoco per evitare che si deformino. Si stanno registrando temperature più basse rispetto all’Antartide. Secondo i meteorologi, queste temperature anomale sono dovute a un fenomeno climatico chiamato “vortice polare”.

Un vortice polare è una grande tasca di aria molto fredda, la più fredda nell’emisfero settentrionale, che è al di sopra della regione polare durante la stagione invernale. L’aria fredda può avanzare verso gli Stati Uniti quando il vortice polare è più verso sud, arrivando di tanto in tanto al sud del Canada e al nord delle Pianure, nel Midwest e nel nord-est degli Stati Uniti. Tuttavia, gli esperti non sanno cosa spinga la massa di aria fredda artica a sud . Fattori come un rapido flusso d’aria, l’attività delle macchie solari o altre variabili che influenzano il clima potrebbero essere la vera causa.

Inizia la nuova era glaciale

Sembra che il riscaldamento globale sarebbe l’origine di questa follia climatica. Tuttavia, sembra che non sia causato solo l’aumento delle temperature. Ci furono quattro ere glaciali durante il Pleistocene, gli ultimi 1,7 milioni di anni. Il più recente periodo glaciale ha cominciato è cominciato 20.000 anni fa e non si è ritirato dalla regione dei Grandi Laghi fino a 10.000 anni fa.

Cosa ha causato l’era glaciale e il successivo riscaldamento che ha posto fine ad ogni era glaciale? A quel tempo non c’erano molti umani sulla Terra e non c’erano veicoli o fabbriche che producessero inquinamento . Alcuni scienziati dicono che siamo alle porte di una nuova mini era glaciale. La rivista americana Newsweek ha previsto nel 1975 una nuova era glaciale in un articolo dal titolo “The cooling world (The Cooling World)” . Il fisico Fred Singer ha ammesso lo scorso anno che stiamo per assistere ad  una nuova era glaciale, notando che ora siamo a alla fine di un periodo di riscaldamento ciclico interglaciale di 10.000 anni che sarà seguito da una glaciazione 100.000 anni.

E, infatti, il clima sta cambiando, ma si raffredda più del riscaldamento. Le temperature più fresche significano cambiamenti di stagione più brevi, con meno cibo per sostenere una popolazione mondiale molto più grande di quella che esisteva durante l’ultima era glaciale. E coloro che sono interessati alla sovrappopolazione sul pianeta si sentiranno molto più tranquilli sapendo che Madre Natura ha un piano per eliminare la popolazione.

In ogni caso, se questo nuovo surriscaldamento globale è stato realmente causato dall’uomo, la verità è che serve a ritardare il prossimo periodo di raffreddamento o la nuova era glaciale per un decennio o un secolo. Forse, la comunità scientifica dovrebbe ascoltare di più quegli scienziati che hanno avvertito che una nuova era glaciale è alle porte . Dovrebbero smetterla di incolpare tutti noi di ciò che sta accadendo sul nostro fragile pianeta e di come l’aumento delle temperature causi eventi meteorologici estremi come quelli a cui stiamo assistendo.

Dovrebbero praticare la scienza, formulare e testare ipotesi, mantenere modelli che predicono accuratamente e scartare tutto ciò che non funziona. E quando finiranno con la loro arroganza, potranno riconoscere la realtà: che il passato sta tornando e che siamo di fronte a una nuova era glaciale irreversibile.

Sei pronto per la nuova era glaciale? O sei uno di quelli che crede che sia uno degli effetti del riscaldamento globale causato dagli esseri umani?

a cura di Hackthematrix

Riferimenti

IN EVIDENZA