Medicina Vaccini

Il vaccino HPV rende più difficile per le donne tra i 20 e i 20 anni avere una gravidanza

C’è ora un altro motivo per evitare il vaccino contro l’HPV: uno studio dimostra che le donne che hanno circa 20 anni hanno difficoltà a rimanere incinta .

Lo studio, che è stato pubblicato sul Journal of Toxicology and Environmental Health , ha analizzato le informazioni di otto milioni di donne di età compresa tra 25 e 29 prese dal National Health and Nutrition Examination Survey tra il 2007 e il 2014. I dati hanno mostrato che il 60% delle donne che non hanno fatto il vaccino sono rimaste incinte almeno una volta, mentre solo il 35% di quelli che lo avevano fatto avevano concepito. Tre quarti delle donne sposate che non hanno fatto il vaccino erano in grado di concepire, contro solo la metà di quelli che hanno ricevuto il vaccino HPV.

I tassi di natalità tra le donne americane di età compresa tra 25 e 29 anni sono scesi da 118 su 1.000 donne a solo 105 su 1.000 donne negli ultimi anni, e si ritiene che il vaccino HPV abbia avuto un ruolo in questo declino. Molte segnalazioni di donne che hanno sofferto di insufficienza ovarica primaria a seguito del vaccino hanno iniziato a emergere non appena è entrato in circolazione.

Alla luce di questi risultati, i ricercatori hanno calcolato che se al 100 percento delle donne nello studio fosse stato somministrato il vaccino HPV, il numero di donne che avevano mai concepito sarebbe sceso di ben 2 milioni. Ciò li ha spinti a chiedere ulteriori studi sugli effetti del vaccino sulla fertilità.

via Il Blog di Iside