Controinformazione

Kasperskiy: “Il bitcoin serve alla CIA per finanziarsi”

Il bitcoin è stato creato dai servizi segreti americani per finanziare le loro operazioni in tutto il mondo, ha dichiarato la co-fondatrice di Kaspersky Lab e presidente del gruppo della società InfoWatch Natalia Kasperskaya.

“Il bitcoin è un progetto dell’intelligence degli Stati Uniti creato per il rapido finanziamento delle attività dei servizi segreti di USA, Regno Unito e Canada in diversi Paesi”, — viene affermato nella lezione tenuta dalla Kasperskaya all’apertura del centro didattico presso l’Università delle Tecnologie dell’Informazione, Meccanica e Ottica, di San Pietroburgo riferisce Sputnik International.

Secondo la Kasperskaya, il bitcoin è un “dollaro 2.0” e il suo creatore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, di fatto fa capo ad un gruppo di programmatori americani di sistemi di crittografia.

Nel corso della presentazione, la co-fondatrice di Kaskpersky, ha inoltre ribadito che gli smartphone sono dei dispositivi in grado di spiare il proprietario.

via Sputnik

IN EVIDENZA