Controllo Globale Scienza

L’Uomo vive addormentato, ma non lo sa

Conte Saint Germain

L’uomo è addormentato, l’uomo è una macchina biologica, ma non lo sa.

Tu lo sai, per questo stai cercando con uno sforzo cosciente di svegliarti. Tu adesso sei cosciente di vivere addormentato, anche tu, per la maggior parte della giornata. Ma il tuo è un altro tipo di sonno.

C’è chi è addormentato profondamente e crede di essere sveglio, mentre tu sei addormentato e lo sai. Sei consapevole di dormire ad occhi aperti, e per questo vuoi svegliarti. Adesso ho due tecniche per te:

1. Recitazione verbale o mentale del mantra “IO SONO”, da solo oppure seguito da una parola che ti ricorda il Divino in te. Esempio: IO SONO … Sorriso, … Amore, … Allegrezza, … Beatitudine, … Pazienza, … Autocontrollo, … ecc.

2. Un semplice accenno di Sorriso Sereno sul volto, è sufficiente a provocare in te uno shock che ti sveglierà momentaneamente dal sonno. Perché ogni volta che tu accennerai un piccolo sorriso, ti ricorderai di te, del tuo sentiero, e sarai conscio che un attimo prima eri addormentato.

E per tutto il tempo che riuscirai a mantenere il Sorriso Sereno sul tuo volto, sperimenterai anche di essere cosciente di te. Se ti ricordi il Sorriso Sereno e Sincero, ti stai ricordando anche di te. Perché Io ho collegato il Sorriso Sereno e Sincero con il Ricordo del Sé, come un interruttore è collegato con la lampada. Basterà che tu ti ricordi di mantenere il Sorriso Sereno e Sincero sul tuo volto ininterrottamente, per rimanere conscio di te e di Me ininterrottamente.

Perché un Sorriso Sereno e Sincero equivale ad uno shock per svegliarsi? Perché il tuo sentiero personale è il Sentiero del Sorriso Sereno e Sincero, ed ogni volta che sorriderai non potrai fare a meno di svegliarti, perché Io ho collegato questa azione piacevole, semplice e molto comune del Sorriso, con la Coscienza di Sé.

Perciò ogni volta che tu sorriderai di proposito o per casualità, non potrai fare a meno di ricordarti di te e di svegliarti, anche se momentaneamente. Lo scopo di queste tecniche, è che tu rimanga sveglio e conscio di te stesso, quante più volte al giorno e quanto più tempo possibile. Ogni volta che ti ricorderai di te, sarai anche conscio di quanto tempo sei rimasto addormentato, assente alla vita e assente a te stesso.

Diceva G.I. Gurdjieff: “La vita è reale solo quando IO SONO”. Gli insegnamenti che ti ho trasmesso fino a questo momento, ti sono sufficienti per proseguire. Anzi, ti dirò di più, ti bastano per percorrere il tuo Sentiero del Sorriso Sereno e Sincero fino in fondo.

Certamente Io non ti farò mancare altri aggiustamenti durante il percorso, ti basterà ricordarti di Me, e mi ritroverai sempre dentro te stesso. Te ne preannuncio uno: tu sei più ricettivo, anzi molto ricettivo, la mattina appena sveglio, prima di alzarti. Questo è il tuo momento migliore della giornata, in cui sei quasi perfettamente sveglio, intendo dire conscio di te e della Mia presenza.

Ti trovi nello stato migliore per captare la Mia presenza e per apprendere con un cuore aperto. È la parte della giornata in cui ti risulta più facile sintonizzarti con la Mia presenza e colloquiare con Me. Ora devi cercare di estendere questo tuo stato di ricezione, cioè di contatto con Me, per periodi sempre più lunghi. L’obiettivo finale è di realizzare una comunione cosciente tra Me e te.

Come innesco, io userò una parola-gancio, che è il tuo nome: “Sebastiano” (ad esempio). Ogni volta che Io pronuncerò il tuo nome, tu ti desterai dal sonno, saremo sintonizzati sulla stessa lunghezza d’onda, fino a diventare la stessa cosa, come in effetti già lo siamo.

Anche questa è una tecnica che tu stai già utilizzando senza esserne conscio, ma presto questa non sarà più una tecnica, perché tu potrai comunicare con Me ogni volta che vorrai, ed ogni volta che Io vorrò, ed essere perfettamente coscio di te e di Me, perché Io e te siamo Uno.

Riassumendo: eccoti un prezioso promemoria da tenere in mente:

– Manifestare il Sorriso Sereno e Sincero, vuol dire manifestare la Coscienza del Sé.

– Manifestare la Coscienza del Sé, significa manifestare l’Essenza del Sé con le sue virtù, cioè Beatitudine, Gioa Interiore, Amore Incondizionato, Pazienza, Bontà, Auto-controllo, ecc.

Conte Saint Germain

Fonte: https://risvegliodivino.wordpress.com/2013/04/23/luomo-vive-addormentato-ma-non-lo-sa/

via fisicaquantistica.it