Misteri Scienza

Robot viene colpito e ucciso dalla macchina autonoma di Tesla

In quella che è probabilmente la notizia più futuristica di tutti i tempi, un’automobile senza un guidatore di Tesla ha investito un robot autonomo, causando la “morte” della vittima informatizzata.

L’incidente è avvenuto su Paradise Road a Las Vegas, USA, domenica 6 gennaio.

Da dove viene il robot?

Gli ingegneri stavano trasportando diversi robot in una mostra CES (Consumer Electronics Show), una fiera annuale che si annuncia come una “fase globale dell’innovazione”, introducendo sul mercato la tecnologia più avanzata.

Il successo è stato il modello v4 di una società denominata Promobot, parte di una collezione di “robot autonomi progettati per scopi commerciali” che possono essere affittati per $ 2.000 al giorno.

Questo tipo di macchina è presumibilmente in grado di comunicare con le persone su qualsiasi argomento, riconoscere volti, rispondere a domande, muoversi, evitare ostacoli, muovere braccia e testa, mostrare vari materiali sullo schermo e integrarsi con altri dispositivi e sistemi.

Secondo Promobot, è possibile eseguire funzioni come amministratore, promotore, receptionist, guida museale, consulente, concierge e altro.

L’incidente

Dopo la collisione di domenica, Promobot ha detto che una delle sue creazioni era “morta” verso le 7 di sera, quando il robot ha lasciato la fiera ed è entrato nella pista del parcheggio locale, dove è stato colpito da una Tesla.

La macchina funzionava in modo autonomo, anche se c’era un passeggero a bordo. Il veicolo ha guidato per altri 50 metri dopo l’incidente, prima di fermarsi definitivamente.

“Non c’era nessuno lì, nessun uomo, nessuna macchina. Ho acceso la Tesla in modalità standalone e ha iniziato a muoversi. E wow! Un robot in pista! Pensavo che si sarebbe girato senza colpirlo direttamente! Mi dispiace, il robot sembra carino. Le mie sincere scuse agli ingegneri “, ha detto il passeggero di Tesla, George Caldera.

Alcune persone credono che la scena sia stata una trovata pubblicitaria della compagnia, anche se è improbabile che Elon Musk sappia qualcosa – dopotutto, l’incidente non promuove certamente la sicurezza delle loro auto standalone.

La stessa Promobot non era soddisfatta per il grave danno , probabilmente irreparabile al suo robot. “Certo che siamo annoiati. Abbiamo portato questo robot qui da Philadelphia per unirci al CES. Ora non può  partecipare all’evento, né essere recuperato. Condurremo un’indagine interna e scopriremo perché il robot è andato sulla strada “, ha affermato Oleg Kivokurtsev, direttore dello sviluppo della società. [ Unilad ]

Fonte: hypescience.com 

via PianetaBluNews

IN EVIDENZA