Scienza

Scienziati avvertono: l’imminente impatto di un “uragano di Materia Oscura” sulla Terra potrebbe innescare forti Terremoti!

Un team di scienziati dell’Università di Saragozza, in Spagna, ha assicurato che un uragano incredibilmente veloce di materia oscura avrà  presto un impatto sulla Terra mentre avanza attraverso la Via Lattea. Secondo i calcoli fatti dagli astronomi , questo uragano di materia oscura viaggia apparentemente ad una velocità di oltre 500 chilometri al secondo, ed è ora ampiamente considerato uno degli eventi spaziali più turbolenti che siano stati visti nel sistema solare.

Tuttavia, gli esperti hanno già chiarito che all’inizio non dovrebbe causare alcun danno al nostro pianeta. Infatti, l’analisi di questo uragano della materia oscura potrebbe aiutare gli scienziati a conoscere meglio le particelle più misteriose nell’universo. Va anche tenuto presente che non saremo in grado di vedere o sentire questo uragano di materia oscura quando colpisce la Terra, ma le possibilità di un rilevamento diretto della materia oscura saranno più durante questo evento spaziale.

Quindi, in che modo gli astronomi sono riusciti a prevedere questa collisione se la materia oscura non è visibile? Utilizzando i dati raccolti dalla sonda Gaia dell’Agenzia spaziale europea (ESA), gli astronomi hanno scoperto un flusso stellare che in realtà sono i resti di una galassia nana sferoidale che è stata inghiottita dalla Via Lattea molti anni fa. Questo sistema stellare soprannominato S1 ha lasciato un flusso di stelle orbitanti attorno al centro galattico. A distinguersi da altri flussi scoperti prima è il fatto che questo sia diretto verso il Sistema solare. La corrente stellare porta con sé la materia oscura, che starebbe quindi bombardando il nostro sistema planetario.

Lo studio, diretto da Ciaran O’Hare, post-dottorato presso il Dipartimento di Fisica Teorica dell’Università di Saragozza, ha cercato di indagare l’impatto di S1 ​​sulla materia oscura nel piccolo angolo della Via Lattea. Dopo aver analizzato la distribuzione della materia oscura che scorre nel flusso S1, gli scienziati hanno previsto che le firme per questi modelli potrebbero essere rilevate dai rilevatori di terra.

Imminente apocalisse?

Sebbene gli scienziati abbiano chiarito che questo uragano di materia oscura non dovrebbe causare alcun effetto dannoso sulla Terra, molti ritengono che questi eventi spaziali insoliti siano chiari segni di un’imminente apocalisse . Si basano sulla teoria proposta dalla dott.ssa Lisa Randall, che ha suggerito che l’asteroide che ha ucciso i dinosauri 65 milioni di anni fa, fu deviato da un uragano di materia oscura. Persino il ricercatore Frank Hoogerbeets, che gestisce il sito Ditrianum , ha previsto che l’uragano di materia oscura potrebbe causare un forte terremoto sulla Terra nei prossimi giorni.

“Dopo tre anni di osservazioni, è diventato chiaro che esistono alcune geometrie planetarie nel Sistema Solare che tendono chiaramente a causare un aumento sismico, mentre un’altra geometria non lo fa”. Hoogerbeets ha anche avvertito che gli effetti di tutti questi eventi cosmici potrebbero causare un mega-terremoto nel prossimo periodo natalizio . E, come se ciò non bastasse, i teorici della cospirazione credono che l’arrivo di Nibiru , noto anche come Pianeta X , sia il colpevole di questi fenomeni insoliti nell’Universo.

A cura della Redazione Segnidalcielo