Controinformazione

Un ex marine afferma che la presenza militare in Medio Oriente è stata stabilita sulla base di una “proficua menzogna “.

La guerra degli Stati Uniti contro l’Afghanistan è stato costruito su una “proficua menzogna ” e il “terrore di stato” perpetrato da Washington nelle sue guerre all’estero, ha “poco a che fare” con la tutela e la difesa degli statunitensi, secondo un ex soldato del Corpo dei Marines Stati Uniti.

In un’intervista con ‘The Real News‘, Lyle Jeremy Rubin ha deplorato il fatto che la maggior parte dei suoi concittadini ringraziano le truppe per il loro servizio all’estero, con l’idea di difendere il paese, senza sapere che molti di loro non fanno altro che infondere terrore.

“Quello che molti di noi stanno facendo, in particolare nelle zone di guerra in cui ci operiamo, è terrorizzare le popolazioni disperate e spesso povere”, ha affermato Rubin. “E quel terrore di stato del nostro governo ha ben poco a che fare con la difesa degli interessi della maggioranza degli americani”, ha aggiunto.

L’ex militare usa come esempio ha preso in considerazione il conflitto contro i talebani, in cui ha prestato servizio per un anno.

“La guerra in Afghanistan, come la maggior parte guerre degli Stati Uniti, mi ha colpito non solo come una menzogna redditizia, ma anche rovinosa”, ha scritto l’ex marine su ‘The Nation‘, affermando di essere stato “testimone immediato di morte e distruzioni inutili.”

Rubin, che ammette di aver “creduto in ogni parola” del governo dopo l’11 settembre, ora accusa i media statunitensi di non occuparsi adeguatamente delle guerre successive, e condanna che alcuni di loro hanno persino giocato un ruolo importante nella suo “lancio ed espansione”.

“Esiste una specie di ristretto spettro di opinioni all’interno del quale è permesso cadere, ma a persone come me raramente è concesso opporsi completamente a queste guerre”, ha spiegato Rubin, che dopo cinque anni di servizio militare è diventato un attivista.

Fonte L’Antidiplomatico

L’articolo Un ex marine afferma che la presenza militare in Medio Oriente è stata stabilita sulla base di una “proficua menzogna “. proviene da Politicamente Scorretto .