Controinformazione Controllo Globale

Una agenzia anglo-americana per operazioni psicologiche in azione su vari fronti

“Risulta desecretata un’operazione di intelligence anglo-americana per interferire negli affari interni di altri paesi fingendo di contrastare le operazioni di propaganda della Russia per screditare la democrazia occidentale”

di  Paul Craig  Roberts
Nel 2015 è stata creata un’organizzazione chiamata “Integrity Initiative”, nata “per contrastare la disinformazione e altre forme di influenza maligna condotte da stati e attori sub-statali che cercano di interferire nei processi democratici e minare la fiducia del pubblico nelle istituzioni politiche nazionali”.

Poiché l’unico governo che interferisce negli affari interni di altri paesi è a Washington DC, la “Integrity Initiative”    sembra chiaramente essere un’intelligence anglo-americana che interferisce negli affari interni di altri paesi mentre pretende di contrastare le operazioni di propaganda della Russia per screditare la democrazia occidentale.

Con il pretesto di “salvaguardare la democrazia”, ​​la “Integrity Initiative”  è più probabilmente coinvolta nel rovesciamento della democrazia, nei tentativi di cambiao di regime come avviene in Venezuela e in altri paesi.

I documenti sono stati violati ed è  trapelato che la  Integrity Initiative si dimostra  finanziata dal Regno Unito, precisamente da un ufficio estero collegato con  il Commonwealth .

Il gruppo di hacker online Anonymous ha annunciato venerdì che il governo britannico ha creato un “servizio segreto di informazioni su larga scala” in Europa, Stati Uniti e Canada per intromettersi negli affari interni delle nazioni europee.

Citando un “gran numero” di documenti trapelati, Anonymous ha affermato che Integrity Initiative , una rete di cluster in Europa e Nord America lanciata nell’autunno 2015 per “rivelare e combattere la propaganda e la disinformazione”, era in realtà un progetto finanziato e gestito da Londra attraverso “contatti nascosti nelle ambasciate britanniche”.

Integrity Initiative ha ammesso questo finanziamento, ma lo spiega come il riconoscimento del governo britannico della minaccia russa all’armonia sociale e ai valori democratici in Occidente.

“The Integrity Initiative è una partnership di diverse istituzioni indipendenti guidate da The Institute for Statecraft. Questo programma pubblico internazionale è stato istituito nel 2015 per contrastare la disinformazione e altre forme di influenza malvagia condotte da stati e attori sub-statali che cercano di interferire nei processi democratici e minare la fiducia del pubblico nelle istituzioni politiche nazionali. Troverai i dettagli sul sito web  ( https://www.integrityinitiative.net/ ), e potrai seguire il programma sul suo account Twitter o su Facebook (entrambi @InitIntegrity).

L’Institute for Statecraft è un’associazione no profit dedicata all’educazione nel buongoverno e per consentire alle società di adattarsi a un mondo in rapida evoluzione . Conduce ricerche, promuove modelli di buone pratiche, gestisce programmi per lo sviluppo della società e sfida attivamente le minacce all’armonia sociale e ai valori democratici. L’Istituto è finanziato principalmente con il sostegno finanziario ai suoi programmi.

Per i suoi primi due anni, l’Integrity Initiative è stata finanziata da privati. Il finanziamento per il 2017 e il 2018 è stato fornito da una sovvenzione dell’UK Foreign & Commonwealth Office (FCO). Ciò riflette il loro apprezzamento per l’importanza della minaccia e il desiderio di sostenere i programmi della società civile che cercano di ricostruire la capacità delle società democratiche di resistere a campagne su larga scala, disinformazione e influenza.

Pensaci per un minuto su cosa queto significhi.

Nota: La strategia di guerra ibrida e azioni di guerra psicologica sono da molti anni gli strumenti del potere anglo USA per assoggettare i paesi e condizionare le opinioni pubbliche. La sistematica manipolazione delle informazioni e la creazioni di reti di disinformazione per screditare i governi non graditi alle centrali di potere anglo-USA sono una costante dell’apparato di propaganda di Londra e Washington. Questo spiega le campagne di denigrazione volte a criminalizzare singoli governi o statisti (la Siria di Bashar al-Assad, l’Iran, la Russia di Putin, ecc..) e in parallelo la copertura delle azioni criminali dei regimi alleati di Londra e Washington (vedi il caso dell’Arabia Saudita e delle monarchie del Golfo).

Niente di nuovo per chi conosce le strategie e le tecniche dei dominanti che nel tempo sono diventate sempre più sofisticate fino ad arrivare al controllo sociale delle opinioni pubbliche mediante vari sistemi che influenzano le mentalità e la percezione della gente comune.

Fonte: Paul Craig Roberts

Traduzione e nota: Luciano Lago

via Controinformazione