background img
Complottisti Staff

Vaccino anti Morbillo: la più Grande Bufala Farmacologica del secolo

3 mesi ago written by

di Grazia Foti

Vaccino anti Morbillo: la più grande Bufala Farmacologica, mai propinata sulla pelle dei bambini.

Nella vita non faccio il medico e nemmeno la giornalista, ma la naturopata e posso dire come vedo le cose sul Vaccino anti Morbillo e le vaccinazioni in generale, senza la minaccia di essere radiata dall’ordine.

Eppure siamo sopravvissuti

Sono nata nel 57, quando tutti, ma proprio tutti, si ammalavano “alla grande” di Morbillo e quando ancora le famiglie erano assai numerose. Di questo faccio un rapido resoconto: i miei 4 nonni canonici, (allora non esistevano le famiglie allargate e i nonni erano al massimo 4) avevano 10 o 11 fratelli, quindi le mie bisnonne avevano circa 10 figli nella loro vita. Nella generazione successiva inizi 900, l’anno in cui sono nate le mie nonne, si facevano più o meno 4 figli a testa. Successivamente nel 1930, gli anni di nascita dei miei genitori, le famiglie in media, almeno qui in Italia, concepivano due o tre figli a nucleo; un solo figlio si faceva raramente, perché la credenza del momento era che “il figlio unico cresceva viziato…”

In tutto questo pullulare di bambini che regolarmente si ammalavano, specie in età scolastica, non ho mai visto minimamente preoccupati, nessuno dei miei “recenti avi” per il Morbillo. Anzi, quando uno dei piccoli, cominciava a mostrare un sintomo di malattia esantematica, li mettevano e ci mettevano a dormire insieme nel lettone per favorire il contagio, così anche gli altri della famiglia, la prendevano subito… e la mamma si levava il pensiero: “Prima le prendono e meglio è” dicevano ridacchiando sotto i baffi… “meglio insieme che uno alla volta”.

Ma possibile che le mie bisnonne, le nonne e anche i miei genitori fossero così incoscienti, da non aver paura di una affezione contagiosa, potenzialmente mortale e lesiva come il Morbillo? e le altre malattie esantematiche… nemmeno quelle li spaventavano? Possibile che con tanta leggerezza ci raccontavano le favole e ci misuravano la temperatura e quando il medico di famiglia, che allora veniva a visitare a casa, dava la sua diagnosi, tiravano un sospiro di sollievo: “meno male è solo Morbillo”.

Insomma, liquidare pericolose malattie con una strizzata d’occhio e un brodo caldo, mi sembra davvero troppo! Eppure i miei parenti, erano gente di cultura, tutti diplomati e laureati, in famiglia avevo anche medici, io stessa sono nata nella clinica dei miei zii medici chirurghi. Anche loro erano talmente fuori di testa, da sorridere quando noi bambini ci riempivamo di bolle e il termometro schizzava a minimo 39 gradi?

Caspita mi dico! ma se fosse stato noto, anche un solo bambino morto di Morbillo, Varicella o Rosolia dovevo pur averne sentito parlare… niente nemmeno una vittima, in famiglie di parenti e amici o amici di amici, gruppi talmente numerosi, che a natale non bastava una villa per ospitarci tutti.

Ancora dopo negli anni 80, sono nati i miei tre figli, anche loro regolarmente “ammorbillati nella norma”, in età scolare e nemmeno un accenno di pericolo di vita per loro, anzi mia madre serafica, mi tranquillizzava, quando io preoccupata vedevo salire la febbre un po’ troppo.

Chi ricorda “Tondo Morbillo”?

Girava decenni fa un simpatico bambolotto, con cui giocavano anche i miei figli, di nome “Tondo Morbillo”, della serie “Tondo Rotondo” della Migliorati, qualcuno sicuramente lo ricorderà. Quale blasfemia si consumava nelle nostre case! Un giocattolo che raffigurava una malattia mortale, della quale a breve sarebbe stata necessaria la vaccinazione obbligatoria, usato per far giocare i nostri bambini!?

E come mai non hanno mai creato un “Tondo poliomelitico” o un “Tondo col cancro”? Semplicemente perchè il Morbillo non è mai stata una terribile malattia, di cui si poteva anche morire. Diversamente, a nessuno sarebbe mai venuto in mente di mettere in giro un giocattolo del genere.

Ma allora… mi sono chiesta: Come si è inserito il Vaccino anti Morbillo in questa realtà? Da quando ho iniziato a conoscere la terribile verità celata dai nostri avi temerari, sulla mortalità da Morbillo? La risposta è: da quando “hanno inventato” il Vaccino anti Morbillo. E’ così iniziata una campagna terroristica che ha velocemente messo radici, sul Morbillo, terribile malattia della cui morbosità… noi tutti, fino ad allora, non ci siamo MAI accorti.

La salute oggi

Ma oggi in cui siamo bombardati di vaccini, come stiamo messi con la salute? Basta poco per capire cosa sta accadendo: per ammissione dello stesso Veronesi, se 50 anni fa si ammalava di cancro un individuo ogni 30, oggi la proporzione è di uno ogni 2! Ripeto: UNO ogni DUE abitanti della terra, oggi, contrae il cancro! Alla faccia della modernità…

Forse, e dico forse, i casi di Morbillo si sono ridotti, ma nessuno può di fatto, dimostrare se è per via del vaccino o se perché l’epidemia ha fatto il suo corso e sia regredita spontaneamente. Le statistiche, inoltre, vengono redatte dagli stessi produttori di vaccini e quindi sono “leggermente di parte”, e per quanto mi riguarda, inaffidabili.

Ma… c’è un ma: anche se fosse merito del vaccino aver debellato una malattia mortale, di cui ai miei tempi non si moriva affatto, oggi ne è nata subito una nuova che impazza negli asili nido e scuole materne, che si chiama “bocca mani piedi” e che ho constatato con i miei occhi, per sintomi, decorso e morbosità, essere molto simile al Morbillo; inoltre, molti bimbi piccoli, contraggono malattie che si presentano con esantemi cutanei diffusi e che i pediatri spesso non riescono nemmeno a diagnosticare…

Una cosa è certa, i Vaccini sono farmaci e come tali hanno effetti collaterali, questi sì molto gravi, come l’autismo, le malattie autoimmuni, i danni al sistema nervoso. Ma nessuno si accorge che le nuove malattie sono anche peggio di quelle di prima?Se l’uomo pensa davvero con la tecnologia, di poter cancellare le malattie dalla faccia della terra è solo un illuso e per ogni patologia che scompare, altre 10 se ne affacciano nuove, proprio come le teste dell’Idra, che più le tagli e più si moltiplicano. Sentivo giusto ultimamente (2017) che si stanno affacciando, vari casi del “morbo della mucca pazza” anche in Italia, una malattia che non fa sconti a nessuno e di cui, invece, si parla poco, altrimenti crollerebbe del tutto il mercato della carne.

Sarà difficile per quei giovani genitori che si trovano alle prese con questa “dittatura medica”, prendere decisioni, anche se personalmente preferirei non mandare un figlio alla materna, piuttosto che sottoporlo al rischio dei vaccini. Tuttavia penso… e non solo io, che questo bisogno irrefrenabile di marchiare i bambini con i vaccini, fino al punto di imporli per legge, sia il colpo di coda del “Drago” che sta esalando gli ultimi respiri.

È fin troppo evidente quanto si stanno dando da fare nella TV di stato a trasmettere continuamente programmi pilotati, con la partecipazione di titolati esperti di regime e a promuovere campagne pro-vaccinazione per la meningite, omettendo di dire la verità sui ceppi di meningite esistenti e le vaccinazioni.

Il Prof. Stefano Montanari

“Un tempo prendersi il morbillo era una cosa naturale”, spiega il professor Montanari,“e che anzi permetteva alle madri di trasmettere un’immunità naturale nei primi anni di vita al proprio figlio. Cosa che invece non capiterà con il vaccino chimico”. E questo, per Montanari, sta creando un nuovo morbillo. Infine ricorda che negli Stati Uniti e in Canada, le ultime sei epidemie di morbillo hanno riguardato il cento per cento di chi si era vaccinato. Dalla sua pagina Facebook ufficiale, il professore risponde alle domande dei genitori in cerca di informazioni.

Nel 2017… Medici costretti a mentire

I medici sono costretti a mentire pubblicamente, sui gravi danni da Vaccino anti Morbillo, sulle altre vaccinazioni e sulla presunta immunità, che se esiste è solo parziale; medici che non possono esprimere liberamente la loro opinione professionale, pena la radiazione dall’albo. Mentre le giovani mamme dubbiose e confuse, i cui appelli accorati leggo spesso in rete, non sanno come comportarsi: vaccino o non vaccino?

Ma sappiate che ci sono sempre scappatoie per prendere la vita nelle vostre mani e per non istituzionalizzare i vostri pargoli senza aspettare il nulla osta dei governi. Nel frattempo, le vittime dei vaccini si moltiplicano: Il CDC riporta invece che nessuno negli Stati Uniti, è morto di morbillo negli ultimi 12 anni, ma sono stati registrati 98 decessi correlati al Vaccino anti Morbillo dal 2003. Durante tale periodo di tempo, sono stati segnalati al sistema di reporting Vaccine Adverse (VAERS), 694 casi di disabilità correlate al vaccino anti Morbillo.

Homeschooling

Oggi sta prendendo piede anche in Italia la Homeschooling, la cui referente in Italia è Erika Di Martino, poiché, non tutti sanno che non esiste la scuola dell’obbligo, ma esiste l’istruzione obbligatoria, che si può impartire, passando per altre strade, non necessariamente di regime…

So che ancora molte famiglie non sono pronte per questo nuovo paradigma scolastico, e le capisco, ma mi sento comunque di gettare dei semi che sicuramente un giorno attecchiranno germogliando. Ben vengano dunque i pionieri di nuove idee, esseri luminosi promotori di grandi cambiamenti, coloro che danno a tutti l’opportunità di evadere dalla “psico-prigione” in cui l’uomo oggi dorme e sopravvive in attesa della dipartita; infelice e insoddisfatto senza vedere possibilità di uscita, accontentandosi del fatto che gli venga concessa la possibilità di mettere un like su FB e di protestare in qualche bacheca. Chiaramente per chi non l’avesse capito anche FB è parte di Matrix.

Non vi avvilite però, anche se il peso della dittatura si avverte. Le vie d’uscita ci sono sempre e sempre ci saranno… basta accorgersene, rimanere desti e cogliere le opportunità. È giunta l’ora di sradicarsi, poiché le vecchie radici sono ormai marce e se volete salvare tutta la pianta, dovrete usare un nuovo e più fertile terreno di coltura.

Articolo di Grazia Foti

Fonte: http://ambienteolistico.it/vaccino-anti-morbillo/

via Fisica Quantistica

Article Tags:
Article Categories:
Vaccini